Quando costruiamo dei container, da delle immagini prese da repositories pubbliche o private, sono completamente isolati dal suo sistema host Windows. Questo comporta che tutte le modifiche fatte a quello specifico container saranno rimosse quando si elimina il container.

Spesso però è molto utile salvare file di configurazione o altre risorse per ridurre il tempo di configurazione di nuovi container costruiti su immagini aggiornate. Per fare questo è possibile condividere una cartella dell'host Windows con un container

Nelle versioni precedenti alla 3.2.2 è necessario condividere le cartelle di Windows con i contenitori Docker andando nelle impostazioni di Docker Desktop. Selezionare "Resources" e nella voce del menu "File sharing" e aggiungere la cartella del computer host che si vuole abilitare.

Attraverso il comando docker run con parametro -v è quindi possibile creare il container aggiungendo il volume alla immagine associato alla cartella condivisa nel suo file system con la cartella dell'host.

docker run  --name=[container_name] -d -v c:/temp:/mnt [image_name]

Comments are closed.

Consulente SEO - Enrico Billi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la <a href="http://www.enricobilli.com/cookie-policy">cookie policy</a>. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi